Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatite virale: l

Epatite virale: l'esperto risponde

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che ogni anno causa la morte di 1,5 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante questi dati non c'è una piena percezione nei confronti della patologia.

[...]

Esami diagnostici:Polipoidi

Codice domanda: GG/3D35257

L'ecografia eseguita lo scorso 14 aprile ha mostrato "un fegato di dimensioni aumentate con ecostruttura parenchimale lievemente addensata e iperriflettente come per modesta steatosi. Colecisti normodistesa ed aliatiasica: presenti almeno 3 formazioni polipoidi che aggettano bel lume (diam.max 3.3 mm)". Cosa sono i polipoidi? si assorbono o-e se quando-vanno tolti? ogni quanto tempo è opportuno effettuare controlli? e per il fegato? da premettere che le analisi erano regolari salvo il ferro-stranamente alto; mangio poca carne, ma ultimamente ho abusato di antiinfiammatori (causano ferro alto?), fiumi di caffè e vita alimentazione non grassa ma sregolata. Con i migliori saluti.

Il termine “polipoide” si riferisce all’aspetto rappresentato da accumulo di materiale a livello della parete mucosa della colecisto. Spesso si tratta di accumulo di colesterolo. Non è necessario prendere in considerazione intervento chirurgico e vanno solo monitorati ecograficamente, di solito semestralmente. Gli anti-infiammatori non causano aumento del ferro, mentre condizioni patologiche caratterizzate da infiammazione ne possono condizionare la presenza.

A cura di Fegato.com