Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatite virale: l

Epatite virale: l'esperto risponde

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che ogni anno causa la morte di 1,5 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante questi dati non c'è una piena percezione nei confronti della patologia.

[...]

Esami diagnostici:HbsAb

Codice domanda: GG/2D34829

Dagli ultimi esami del sangue effettuati mi sono stati riscontrati i seguenti valori fuori dalla norma: Emoglobina 18,2 g/dL, MCH 32,4 pg, ALT 42 U/L, HBsAb Quant. 96,30 mUI/mL. I valori di HBSAg e HBcAb risultano rispettivamente 0,0 e negativo. Tutti gli altri valori risultano nella norma, ho saltato il richiamo per il vaccino previsto nel 2001. Cosa comporta un tale valore di HBsAb in termini di patologia e di contagiosità? Grazie.

L’HbsAb è un anticorpo protettivo per l’epatite B, cioè esso ha il significato di un precedente contatto col virus, superato con sviluppo di una memoria immunologica che permane nel tempo ed impedisce un successivo attecchimento del virus B nell’organismo i chi ne è fornito. Pertanto non solo non è contagioso ma è anche immune da ulteriori eventuali contati col virus B dell’epatite. Il valore dell’Hb, non particolarmente alterato ed il valore della ALT, anch’esso non particolarmente alterato, vanno prima di tutto confermati mediante ulteriore controllo. Se confermati è necessario che si effettui un approfondimento diagnostico che valuti sia le condizioni epatiche sia le eventuali cause di danno epatico.

A cura di Fegato.com