Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatite virale: l

Epatite virale: l'esperto risponde

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che ogni anno causa la morte di 1,5 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante questi dati non c'è una piena percezione nei confronti della patologia.

[...]

Esami diagnostici:Valori alterati

Codice domanda: GG/3B31987

Buongiorno, il mio fidanzato all'esame s-Anticorpi anti epatite virus c risulta positivo con valori 13,35 a quelli hiv e s-hbsaG NEGATIVO. vOLEVO SAPERE QUALI ALTRI ESAMI FARE E SE LA SUA SITUAZIONE ERA GRAVE. GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE.

In base ai pochi dati che lei riferisce non è possibile esprimersi circa la gravità della condizione del suo fidanzato. Se tutti gli altri esami sono nella norma non è una condizione grave ma una condizione da approfondire dal punto di vista diagnostico, anche per valutare la eventualità di una terapia. L’esame più importante da effettuare una volta riscontrata la positività per anti-HCV è quello di HCV-RNA sierico di tipo qualitativo. Esso solo potrà dare una certezza di effettiva presenza di infezione in atto. Inoltre è utile anche che esegua la ricerca dl genotipo dell’HCV, essendo quest’ultima una informazione importante ai fine di decidere la successiva strategia da adottare.

A cura di Fegato.com