Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatite virale: l

Epatite virale: l'esperto risponde

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che ogni anno causa la morte di 1,5 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante questi dati non c'è una piena percezione nei confronti della patologia.

[...]

Esami diagnostici:Valori alterati

Codice domanda: GG/3B31879

Buongiorno, da un po’ di tempo ho la sensazione di bocca amara. Mi chiedo se i valori analitici delle transaminasi possono esserne la causa. I miei valori (al 5/1/05), sono risultati: AST (SGOT) 59 valore max di rif. 37 ALT (SPGT) 21 valore max di rif. 40. Inoltre mi interesserebbe conoscere se il valore fuori norma dell’Ast (SGOT) sopra riportato deve destare attenzione ai fini di un suo possibile legame con epatiti. L’ecografia addominale risulta regolare. Non sono invece in possesso dei valori analitici della bilirubina. Non fumo, non bevo alcolici, non mangio fritture.
Vi sarei molto grato, se potessi ricevere un riscontro in merito ai due quesiti sopra menzionati: 1. sino a che punto un AST di 59 può essere correlata a detto inconveniente (“Bocca amara”). 2. se il valore fuori norma dell’AST merita approfondimenti e quali. Ringrazio per il tempo, che spero vorrete dedicarmi, e porgo cordiali saluti.

Non esiste alcuna relazione diretta tra la sensazione di "bocca amara" ed il valore lievemente alterato di AST. Quest'ultimo, poi, pu dipendere da svariati fattori che vanno analizzati, tra cui anche presenza di una infezione virale epatitica, oppure assunzione di farmaci, oppure sovrappeso. Comunque tale dato va ricontrollato per verifica e monitorato per almeno 5-6 mesi. Utile infine che si sottoponga ad esame ecografico addominale con particolare riguardo alla colecisti.

A cura di Fegato.com