Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatite virale: l

Epatite virale: l'esperto risponde

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che ogni anno causa la morte di 1,5 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante questi dati non c'è una piena percezione nei confronti della patologia.

[...]

Esami diagnostici:Valori alterati

Codice domanda: GG/2A29843

In un controllo del sangue di routine, i valori delle transaminasi di mia figlia (10 anni) sono risultati alterati (ossalacetica 83 UI/l; piruvica 103 UI/l). La ferritina presentava vaolri normali. Ripetendo le analisi dopo 15 giorni di riposo e dieta, i valori sono aumentati a 108 UI/l per l'ossalacetica e 183 UI/l per la piruvica. Mi chiedo quali esami effettuare per approfondire e scoprire la causa di questa alterazione. Ringraziando saluto cordialmente, Francesca.

E’ necessario eseguire un approfondimento diagnostico volto a ricercare le possibili cause dell’alterazione delle aminotransferasi. Questo comprende i marcatori virali epatitici, gli autoanticorpi circolanti, il test per deficit di alfa-1-antitripsina e quelli per accumulo di ferro e di rame. Inoltre esistono altri test per condizioni patologiche più rare che si possono prendere in considerazione in seconda battuta.

A cura di Fegato.com