Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatite virale: l

Epatite virale: l'esperto risponde

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che ogni anno causa la morte di 1,5 milioni di persone in tutto il mondo. Nonostante questi dati non c'è una piena percezione nei confronti della patologia.

[...]

Referto TAC:da correlare con endoscopia

Codice domanda: SUAG08OW7L

Gent. mo Dott.,le scrivo la diagnosi di Tac effettuata alla mia faccia:Lieve deviazione dx convessa del setto nasale con piccolo sperone osseo omolaterale che entra in contatto con la mucosa del turbinato nasale inferiore di dx.conca bullosa del cornetto medio di dx. Iperplasia su base flogistico-reattiva della mucosa dei cornetti nasali inferiori e medi, appena prevalenti a sin. Liberi i seni paranasali. Nel contesto della metà dx del seno frontale è presente una piccola formazione peduncolata di densità ossea, che misura 7.9x7.2x9.2 mm di diametro max, adeso alla parete posteriore del seno stesso, da riferire a piccolo osteoma.Cosa faccio?? Mi devo preoccupare???Resto in attesa, grazie

Un osteoma del seno frontale, se non determina sintomatologia, merita solo controllo radiologico inizialmente annuale e poi anche ogni qualche anno. Il resto della TAC dimostra solo una rinite cronica ed un contatto setto-turbinale. Quest'ultimo potrebbe essere all'origine di una cefalea non altrimenti spiegabile. In buona sintesi, la TAC va sempre correlata sia con la sintomatologia, sia con l'obiettività endoscopica.

Dott. Francesco Gedda
Specialista in Otorinolaringoiatria

A cura di Paginemediche.it