Feeds

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news di paginemediche.it?

feeds ico

In collaborazione con: AGI Salute è il portale aperto sul mondo della salute, su tutto quello che c'è o si deve sapere sulla sanità.

Epatiti virali

Epatiti virali

L'epatite virale è una malattia infettiva che interessa il fegato e può essere causata da diversi tipi di virus. Le epatiti B e C sono la causa della morte di 90mila persone in Europa.

[...]

perforazione timpanica:recupero uditivo possibile dopo timpanoplastica

Codice domanda: 6M04QA2H46

Buongiorno, ringrazio sin da subito per la vostra gentilezza.Qualche giorno prima di Natale mi sono procurato una rottura del timpano con un cottonfioc, più precisamente mi stavo pulendo l'esterno dell'orecchio sx quando il bambino all'immprovviso si è avvicinato urtandomi.Immediatamente ho sentito un forte colpo e dolore, immediata la perdita, non totale, dell'udito e di un fischio all'orecchio, seguito da disgussia (perdita dei sapori nella parte sx della bocca) dopo qualche giorno ho notato delle piccole gocce di sangue.Andato subito al pronto soccorso non mi hanno saputo diagnosticare con precisione il danno, rimandandomi da uno specialista dopi circa 15 gg.Lo specialista riscontra la rottura del timpano, che cmq si stava rimarginando, inoltre mi rassicura sulla non rottura delle ossicina dell'orecchio, mi consiglia di non bagnare l'orecchi per un mese e cmq di eseguire una serie di esami a distanza di 2 mesi.Scusandomi per la lunghezza della storia la mia domanda è la seguente.E' normale ormai a distanza di 1 mese dall'infortunio, avere ancora la sensazione di disgussia? avere l'orecchio come tappato e sentire ancora il fischio?Inoltre essendo un phonico, sono molto preoccupato per il recupero dell'orecchio, attualmente sento ancora una forte diminuzione di udito nelle frequenze medio alte a partire dai 4000Hz è un calare continuo, invece sui 2000Hz sento molte risonanze come essere chiuso in una stanza con eco.E' possibile recuperare completamente?Grazie ancoraMarco

Auguriamoci che possa avvenire la chiusura spontanea del suo timpano. Per la valutazione delle possibllità di recupero uditivo è necessario visionare l'esame audiometrico, ma se il collega che l'ha vista l'ha rassicurata sull'assenza di danno della catena ossiculare, bisogna pensare che la perdita uditiva sia non molto importante. E' tuttavia possiblie che il suo orecchio allenato percepisca come grave anche una diminuzione che una persona "normale" giudicherebbe minima. La disgeusia (è possiblie che lei abbia una sensazione di sapore "metallico" in bocca) può dipendere dalllo stiramento della corda del timpano avvenuta durante il traumatismo.

Dott. Francesco Gedda
Specialista in Otorinolaringoiatria

A cura di Paginemediche.it